SARS CoV-2. 19 agosto: 45 nuovi positivi in Sicilia (10 migranti). Notizie false diffuse sui media.

NON ERA IN INTENSIVA LA GIOVANE DI PALERMO RIENTRATA DA MALTA

Report quotidiano di Fonso Genchi.

Oggi sono 45 i nuovi positivi in Sicilia.  Più della metà riguardano la provincia di Catania: 23; così la ripartizione degli altri casi: 10 a Palermo (tutti migranti sbarcati a Lampedusa), 7 a Ragusa, 2 a Messina e 1 ciascuno ad Agrigento, Siracusa e Trapani.

Aumenta di una unità il numero dei ricoverati, passando da 60 a 61, di cui 8 (2 in più di ieri) in terapia intensiva. A proposito delle presenze in terapia intensiva, anticipiamo che abbiamo verificato che la notizia data nei giorni scorsi da numerosi organi di informazione e relativa alla presenza nella terapia intensiva dell’ospedale Cervello di Palermo di una ragazza rientrata da Malta era falsa; la ragazza non era stata mai in rianimazione e, addirittura, è già stata dimessa ieri (maggiori informazioni nel servizio relativo a questa vicenda, pubblicato sulla pagina Facebook di Cosa Pubblica). L’assessore regionale alla Sanità, Ruggero Razza, ha poco fa scritto nella sua pagina Facebook, a proposito di un’altra falsa notizia diffusa da un giornale online: “IlMeteo.it sta diffondendo una notizia FALSA. “Tanti giovani in terapia intensiva”. NON È VERO. “Situazione fuori controllo”. UNA MENZOGNA.
Avvieremo un’azione legale. Sono criminali”.

Tra i 4 positivi del ragusano, un calciatore 17enne del Marina di Ragusa, squadra militante nel campionato di serie D che si è messa in quarantena. Intanto questa mattina il sindaco di Monterosso Almo, Salvatore Pagano, ha firmato un’ordinanza con cui ha disposto la chiusura di tutti gli uffici comunali in quanto il soggetto riscontrato positivo lo scorso giorno è un familiare di un dipendente comunale.

Il caso del trapanese è relativo a Marsala dove un uomo è stato trovato positivo per un tampone di controllo effettuato prima di un ricovero programmato in urologia, presso l’ospedale “Paolo Borsellino“.

 

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.