SARS CoV-2. 13 agosto: 42 nuovi positivi in Sicilia, tutti asintomatici (di cui 5 migranti)

BOOM DI CONTAGI DA RIENTRI DA MALTA

Report quotidiano di Fonso Genchi.

Oggi sono 42 i nuovi positivi in Sicilia, di cui 5 migranti. Sono ancora una volta tutti asintomatici o paucisintomatici per cui si ha un forte incremento negli ultimi giorni del numero degli isolati domiciliari (è più che raddoppiato negli ultimi 9 giorni) mentre, tra ieri e oggi, è diminuito d 2 unità il numero dei ricoverati, passando dai 50 di martedì ai 48 di oggi (sempre 6 quelli in intensiva).

I positivi odierni sono così ripartiti per provincia: 16 a Palermo, 8 a Ragusa, 5 a Siracusa, 4 a Catania e Messina, 3 a Caltanissetta e 2 ad Agrigento.

A Palermo, dei 16 nuovi positivi ben 8 sono relativi al cluster di Poste Italiane (ufficio via La Malfa). Tra i positivi delle province di Ragusa e Siracusa abbondano i giovani rientrati da viaggi a Malta; in genere sono quasi tutti asintomatici. A Portopalo è risultato positivo un dipendente comunale e sono sotto osservazione altri 7 dipendenti ed un assessore. Altri 3 nuovi positivi si registrano a Noto. Anche nelle province di Agrigento, di Caltanissetta e di Messina il viaggio a Malta si è rivelato causa di contagio: un giovane di Porto Empedocle ed un altro di Agrigento sono risultati positivi al rientro dall’isola vicina alle coste meridionali siciliane; due giovani di Gela idem; positivo pure un 19enne di Capo d’Orlando, insospettitosi per la perdita del gusto e dell’olfatto: adesso è in quarantena, così come i suoi 4 amici e l’autista che li ha accompagnati dal ritorno da Malta, tutti in attesa di tampone. Il siciliano di Santa Elisabetta, emigrato in Belgio ed arrivato in Sicilia per trascorrere le ferie e risultato positivo con sintomi, si trova adesso ricoverato in ospedale a Caltanissetta.

Intanto, dato l’aumento di casi in Sicilia, gran parte delle coste dell’Isola rimarrà inaccessibile ai cittadini per il tradizionale Ferragosto notturno in spiaggia.

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.