Smantellata una fitta rete di spaccio nel comune di Altavilla Milicia…I carabinieri arrestano 8 persone.

Nella mattinata odierna, la compagnia Carabinieri di Bagheria (PA) ha dato esecuzione ad un’ordinanza applicativa di misure cautelari personali[1], emessa dal G.I.P. del Tribunale di Termini Imerese (PA), su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 8 persone, ritenute responsabili di detenzione ai fini di spaccio e spaccio di sostanze stupefacenti in concorso.

Le indagini condotte dal N.O.R.- sezione operativa della compagnia di Bagheria, nel periodo compreso tra il mese di luglio ed il mese di settembre 2018, hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza in ordine ad una fiorente attività di spaccio di sostanze stupefacenti posta in essere nel territorio di Altavilla Milicia (PA) da parte di soggetti locali.

Tra gli arrestati figura R.D., 40enne, il quale rivestiva il ruolo di referente per lo spaccio di sostanze stupefacenti nel territorio di Altavilla Milicia (PA), avvalendosi della collaborazione della moglie, anch’ella destinataria di misura cautelare.

Il predetto era solito acquistare, da grossisti palermitani, ingenti quantitativi di sostanze stupefacenti del tipo cocaina, hashish e marijuana, che poi rivendeva a soggetti dediti allo spaccio al dettaglio nel territorio di Altavilla Milicia.

Al fine di eludere i controlli delle forze di polizia durante il trasporto dello stupefacente, lo stesso celava la sostanza all’interno del vano motore della propria autovettura, per poi occultarla, una volta giunto presso la propria abitazione, all’interno della grondaia.

Nel corso dell’indagine, è emerso, altresì, che i due coniugi erano soliti annotare in un libro mastro i nominativi degli acquirenti, con l’indicazione delle somme dovute da ognuno di loro per l’acquisto delle sostanze stupefacenti.

Durante l’indagine, sono stati documentati da parte dei Carabinieri circa 50 episodi di spaccio di sostanze stupefacenti.

 Di cui 4 in carcere e 4 agli arresti domiciliari.

DESTINATARIO DI MISURA CAUTELARE IN CARCERE;

1.      RIBAUDO DARIO, NATO A PALERMO CL. 1979 GIA’DETENUTO PER ALTRA CAUSA PRESSO LA CASA CIRCONDARIALE “ANTONINO BURRAFATO” DI TERMINI IMERESE;

2.      RIBAUDO DAVIDE, NATO A  PALERMO CL. 1995, DETENUTO PER ALTRA CAUSA PRESSO LA CASA CIRCONDARIALE “A. LORUSSO” DI PALERMO;

3.      LOMBARDO SALVATORE, NATO A PALERMO CL.1986;

4.      BARONE SALVATORE, NATO IN GERMANIA CL. 1986;

DESTINATARIO DI MISURA CAUTELARE AGLI ARRESTI DOMICILIARI;

1.      ABBINANTI IGNAZIO, NATO A PALERMO CL. 1995;

2.       STRACUZZI ALESSANDRO, NATO A PALERMO CL. 1969,;

3.       FILIPPONE VINCENZO, NATO A PALERMO CL. 2000;

4.      STAGNO DANIELA, NATA A PALERMO CL. 1977;

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.