AL MUSEO ARCHEOLOGICO SALINAS MUSICA E VISITE GUIDATE

eventi Salinas dal 3 all'11 agosto

Venerdì 3 agosto alle 20,30 Roberto Gervasi Trio in My Jazzy Accordion, omaggio ai grandi maestri del jazz: Charlie Parker, Dizzy Gillespie, Bud Powell e Frank Marocco. Roberto Gervasi alla fisarmonica, Gabriele Lomonte alla chitarra e Davide Inguaggiato al contrabbasso. Sabato 4 agosto tocca ad  Alessandro Panicola, un viaggio nella musica brasiliana della Bossa Nova,  dai grandi classici della canzone brasiliana d’autore come Dorival Caymmi e Caetano Veloso. Sabato 11 agosto invece sarà la volta di Chiara Minaldi, talento indiscusso del panorama jazzistico siciliano, accompagnata al pianoforte.

Prosegue “salinas by night” (nei giorni 3, 4, 10 e 11 agosto) alla scoperta dei capolavori del museo, visita speciale alla scoperta dei capolavori del museo accompagnati da un archeologo, dalle 19 alle 24 (ultima partenza 23).

Sarà possibile visitare la collezione del museo archeologico – che oltreagli splendidi reperti, ospita sia l’installazione di Marzio Merz, “Pittore in Africa” che la mostra “When Art became part of the Landscape. Chapter I” del giovane artista russo già pluripremiato, Evgeny Antufiev; mostra, a cura di Giusi Diana, promossa dalla Collezione Maramotti per Manifesta12/collateral.

 

Il Salinas Cafè culture è un nuovo spazio pensato per rendere più piacevole l’esperienza della visita al museo, innovando il concetto stesso di accoglienza..  Nel progetto di CoopCulture, il concept store del museo Salinas ha l’ambizione di divenire luogo di produzione culturale, centro di interesse civico, luogo di eventi che avvicinano i cittadini all’arte, costruendo legami duraturi. Con un angolo bistrot, appositamente pensato con Illy, dove  poter assaggiare prodotti a Km 0, strettamente legati al territorio e i piatti pensati appositamente per il Cafè da Freschette, dalla pasticceria Costa, Panificio Graziano, La Drogheria, i Cuochini, accompagnati dai vini Tasca d’Almerita e Baglio di Pianetto; con WiFi Zone e un angolo bookshop dove trovare, oltre alle pubblicazioni più interessanti legate al mondo dell’arte, anche i lavori delle case editrici locali; e pezzi particolarissimi di artigianato locale, merchandising originale, e prodotti di Libera Terra provenienti dai terreni confiscati alla mafia.

Il Museo Archeologico di Palermo, già Museo Nazionale dedicato oggi ad Antonino Salinas, è la più importante e antica istituzione pubblica museale dell’Isola. Formatosi nel 1814 come Museo dell’Università, dove erano confluite alcune delle principali collezioni archeologiche e storico-artistiche di Sicilia, divenne Museo Nazionale nel 1860: da quel momento vi si raccolsero altre importantissime collezioni e opere provenienti da vari siti, tra cui le famose metope di Selinunte. Nel 2016 il seicentesco complesso monumentale dei padri Filippini, che ospita il Museo Salinas, è stato riaperto con un nuovo percorso espositivo, dopo importanti lavori di restauro.

Sabato e domenica visita al museo, 10 euro con calice di vino. Giovedì si entra nella prima corte gratuitamente  mentre il museo chiuderà alle 18,30

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*