Sgarbi, Musumeci e il Rinascimento della Sicilia… ne parliamo con Elisa Martorana

Qualche settimana fa avevamo appreso tramite un video pubblicato su Facebook e confermato da  un comunicato stampa, che Elisa Martorana sposava in pieno la candidatura di Vittorio Sgarbi a presidente della regione, ma con il trascorrere dei giorni lo stesso critico d’arte comunica che  preferisce ritirarsi per sostenere Musumeci, la domanda nasce spontanea: cosa ne penserà  l’artista ribelle e poetica Elisa Martorana? L’abbiamo contattata e le abbiamo chiesto il suo pensiero.

Elisa, alle scorse amministrative, sei stata scelta come assessore tecnico designato per il comune di Santa Flavia (PA), oggi sostieni pubblicamente il movimento di Sgarbi, vuoi lasciare il mondo della comunicazione e dell’arte per dedicarti alla politica?

L’una non esclude l’altra, ansi forse sono la stessa cosa per certi versi… mi sono sempre occupata della “polis” utilizzando un linguaggio creativo, ma colgo la provocazione… politica? Se fatta seriamente, perché no?! Negli ultimi anni l’incompetenza e l’assenza di meritocrazia nella politica della nostra città, mi ha spinto ad avvicinarmi alla politica… perché ho capito, forse troppo tardi… che se non ti interessi di politica, la politica si interesserà di te… e non sempre nel migliore dei modi. Il movimento di Vittorio Sgarbi, “RINASCIMENTO” lo sento molto mio, perché ha come  scopo quello di ricondurre l’Italia alla bellezza…e in un territorio come il nostro, terra di artisti per  eccellenza, ma dove assessori alla cultura organizzano veglioni discotecari in ville del 700, è  importante esserci, mi sembra importante poter essere utile per seminare bellezza e competenza.

La Candidatura di Vittorio Sgarbi a presidente della Regione l’hai subito sostenuta, spendendoti anche pubblicamente sul territorio, adesso che Sgarbi si è ritirato sostenendo Musumeci, qual’è la tua reazione? Sei delusa?

Delusa? Assolutamente no! Vittorio ha sempre avuto come scopo quello di poter costruire  bellezza, non si è ritirato dalla candidatura in modo sterile, ansi lo ha fatto proprio per concretezza  e coerenza, per amore nei confronti della nostra terra… Il movimento è costantemente in crescita,  affiancare e sostenere Musumeci significa poter fornire con certezza un cambiamento politico e  culturale alla nostra regione, infatti lo stesso Sgarbi dichiara tramite comunicato: “…Il progetto  politico della lista di Musumeci, a partire dal nome “Diventerà bellissima” , va nella stessa direzione e potrà trovare una sua continuazione, dopo le elezioni siciliane, nella stretta connessione ideale con “Rinascimento”…Sono quindi disponibile a una collaborazione attiva e politica… (dichiara sempre Vittorio Sgarbi)… con la sua candidatura a presidente e con il suo progetto di governo della bellezza, in un rapporto diretto e fiduciario. Le altre candidature e gli altri progetti non sono utili alla Sicilia e alla sua rinascita, e non voglio contribuire, anche indirettamente, a farli prevalere…”. Per farla breve… qui non si cercano poltrone, qui si pensa concretamente ad attuare un reale Rinascimento politico e culturale.

Elisa, nel corso del 2017 abbiamo scritto di te, in occasione I^ scuola nazionale di formazione politica e sociale dell’Associazione Nazionale per le Verità Scomode “Il Silenzio è Dolo”, a Solarino, dove hai moderato un incontro con Musumeci… da artista e da tesserata di Rinascimento cosa ti senti di aggiungere ?

Come bene ricordate, ho avuto modo di conoscere L’On. Nello Musumeci lo scorso novembre, era il Presidente della Commissione Regionale Antimafia, in quell’occasione oltre ha moderare un   incontro dove ha presentato tra le diverse proposte il suo codice etico, ho avuto il piacere di vedere tra le sue mani una mia opera “L’albero: quando la cronaca diventa arte” che gli venne consegnato dall’ANAVES… In quei stessi giorni un’altro bagherese oltre me, finii sui giornali del territori “con” Musumeci… il sindaco di Bagheria P. Cinque, convocato dalla Commissione Antimafia all’Ars cui presidente per l’appunto era Musumeci ma il sindaco si rifiuto e non si presentò per il confronto… i mesi passano e i fatti come le persone si commentano da sole… Per quanto mi riguarda confido in una rivoluzione culturale e quindi politica… Se ha realizzarla saranno persone come Vittorio Sgarbi e Nello Musumeci mi fa ben sperare, che il Rinascimento e possibile, e lo conduco a Bagheria e non solo… perché soprattutto la mia città è stata offesa nella sua natura culturale e artistica per molto tempo… Adesso è il tempo della concretezza, i finti perbenismi hanno fatto già troppo danno… come ripeto sempre “meglio un giorno da Sgarbi che mille da capra”… La Sicilia merita di Rinascere, merita di essere Bellissima sempre!

Elisa, cosa ti senti di dire alle persone e ai giovani che ti seguono da sempre?

“L’arte rinnova i popoli e ne rivela la vita. Vano delle scene il diletto ove non miri a preparar l’avvenire”. Questa frase è stata l’ispirazione del mio essere Donna… RINASCIMENTO è l’unico vero progetto culturale e politico che miri a far tornare l’Italia seno della cultura del mondo. Invito a seguire la pagina facebook territoriale e a entrare in un ottica politica di ricostruzione senza finti perbenisti. Con Sgarbi alla guida del Paese, l’Italia ha l’ultima possibilità di tornare ad essere l’Italia dei grandi… perché noi siamo la culla del Rinascimento e meritiamo di esserne fieri e consapevoli. Io ho deciso di lottare per la mia Nazione e lo farò con Sgarbi… perché l’uomo senza cultura e senza consapevolezza non è un uomo ma solo una pedina nelle mani dei poteri forti… Io non ci sto! Ci sono stati governi che hanno mortificato I beni culturali e il mondo scuola… vi siete mai chiesti il perché? Una Nazione che mortifica la propria cultura è una Nazione sana è forte? Io penso di no! Non sarò complice dei finti perbenisti… Io sono rinascimento!

di Carmelo Pantano

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*