Palermo – World Press Photo: a Palazzo Bonocore più di duemila ingressi in una settimana

Boom di visitatori per il World Press Photo, la mostra custodita all’interno di Palazzo Bonocore contenente gli scatti vincitori del più grande concorso di fotogiornalismo al mondo.
Sbarcata per la prima volta a Palermo l’uno settembre 2017, World Press Photo rimarrà nel capoluogo siciliano sino al 24 settembre, per poi trasferirsi a Napoli e Torino.
Sarà visitabile dal lunedì al giovedì (10.00-20.00) e nel fine settimana (venerdì-domenica: 10.00-22.00) all’interno dello storico Palazzo Bonocore contenente affreschi settecenteschi, che si affaccia su piazza Pretoria, proprio di fronte Palazzo delle Aquile.
Allestita in circa 200 sedi in 54 Paesi, la mostra presenta le 150 immagini vincitrici del WPP, selezionate da una giuria presieduta da Francis Kohn, direttore dell’agenzia France-Presse.
Ottantamila foto in gara per l’edizione 2017, scattate da più di cinquemila fotoreporter professionisti. Il vincitore assoluto del World Press Photo 2017 è Burhan Ozbilici, di Associated Press, autore dello scatto “An Assassination in Turkey” realizzato subito dopo l’omicidio dell’ambasciatore russo in Turchia Andrey Karlov, avvenuto ad Ankara il 19 dicembre 2016.
“Palermo si sta dimostrando entusiasta – commenta Vito Cramarossa di Cime, società organizzatrice della mostra – ne sono testimonianza, oltre i numeri di visitatori registrati in questi primi giorni, i tanti e bellissimi commenti lasciati sul nostro guest book. Il pubblico palermitano ha colto in pieno il significato dell’evento. World Press Photo non è solo una collezione di scatti d’autore – continua Cramarossa – ma un evento che affronta tematiche importanti cercando di costruire una coscienza e un senso critico nel pubblico. Gli istanti immortalati nelle foto costringono lo spettatore ad una riflessione profonda sulla realtà quotidiana”. Nel fine settimana la mostra ospita musica, arte e testimonianze di fotoreporter professionisti di fama internazionale. Dopo le public lecture tenute da Manoocher Deghati, e Gianni Cipriano, sabato 16 settembre sarà la volta di Mathieu Willcocks, autore del progetto “Mediterranean Migration” con il quale si è aggiudicato il terzo premio WPP 2017 nella categoria Spot News.

Public lecture a cura di Gianni Cipriano

Maria Vera Genchi

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*