Guardie ambientali a Villabate, il Comune revoca l’aggiudicazione e annuncia un nuovo bando

Il Comune di Villabate ha revocato l’aggiudicazione provvisoria del servizio di vigilanza dell’ambiente, che in seguito a bando pubblico era stato assegnato in via provvisoria all’associazione “Guardie Ambientali…”.

“A breve pubblicheremo un nuovo bando per assegnare questo servizio”, ha detto il sindaco Vincenzo Oliveri durante la seduta di ieri del consiglio comunale. Era stato il consigliere comunale di opposizione Antonino Retaggio (“Pdr – Sicilia Futura”) a chiedere pubblicamente al sindaco con un’interrogazione quali novità ci fossero sulla vicenda.

“C’è una denuncia alla Procura della Repubblica, ma non posso dire altro. A breve pubblicheremo un nuovo bando per affidare questo servizio”, la risposta di Oliveri. Nel provvedimento di revoca si dà notizia di una vertenza in corso tra due soggetti che si dicono entrambi rappresentanti legali dell’Associazione Guardie Ambientali che si era aggiudicata in via provvisoria il bando.

“Continua la sfilza – commenta Retaggio a Villabate Press- di bandi predisposti dall’amministrazione Oliveri che si concludono con un nulla di fatto. La brillante idea che avrebbe dovuto risolvere il problema dell’abbandono dei rifiuti si è arenata, almeno per il momento, nel più ridicolo dei modi”. Tra i componenti dell’associazione “Guardie ambientali” a cui era stato affidato provvisoriamente il servizio figurano i villabatesi Carlo Cognata e Giuseppe Naccari, i quali non sono in alcun modo coinvolti personalmente nel contenzioso di cui sopra.

Gabriele Giovanni Vernengo
Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*