Inaugurato il Visitors Center all’interno delTeatro Massimo

E’ stato inaugurato il Visitors Center del Comune di Palermo all’interno del Teatro Massimo.

Presenti alla cerimonia, tra gli altri, il Sindaco Leoluca Orlando, il
Sovrintendente del Teatro Massimo, Francesco Giambrone, la Vice Capo di
Gabinetto, Licia Romano e la Dirigente del Servizio Turismo, Alfonsa Arena.

L’apertura di questo Centro di Informazione Turistica nasce dalla precisa
richiesta dell’amministrazione di aumentare l’offerta informativa
all’interno di uno dei più importanti monumenti cittadini – il Teatro
Massimo – famoso in tutto il mondo, con migliaia di visitatori ogni anno.

Sulla base di queste considerazioni, il 20 dicembre 2016 è stato siglato un
protocollo di intesa tra il Servizio Turismo del Comune di Palermo e la
Fondazione Teatro Massimo, che ha convenuto e regolamentato la presenza,
nell’area destinata alla biglietteria, di un punto dedicato alle
informazioni per i turisti, fornendo un collegamento ad internet, brochure
e mappe della città.

Ad assicurare l’assistenza saranno quattro Collaboratori Professionali
Turistici e Culturali, dipendenti del Comune di Palermo, che si
alterneranno dalle 9.00 alle 18.00. Contestualmente, è stata prevista la
chiusura del CIT di via Cavour.

Per il Sindaco “è l’ulteriore conferma che Palermo è una città turistica ed
il Teatro Massimo una delle attrazioni più importanti di questa nostra
città. I turisti considerano il Massimo una delle ragioni per le quali
venire a Palermo: solo nel 2016 sono entrati in questo teatro 250 mila
visitatori paganti. La nostra scelta è non solo di di avere dei visitors
center, ma anche di collocarli in luoghi simbolici e di attrazione per i
turisti, come Piazza Bellini – nei pressi delle chiese di San Cataldo e
della Martorana e di Palazzo delle Aquile – o il Cassaro Alto, nel cuore
Unesco del circuito arabo-normanno e, da oggi, anche all’interno del Teatro
Massimo.

Plauso all’iniziativa è stato espresso dal Sovrintendente Giambrone, il
quale ha sottolineato che si tratta di “un’altra occasione importante di
apertura alla città del Teatro, sempre più uno snodo nevralgico ed una
delle tappe obbligate dei percorsi culturali e turistici di Palermo”.

Giovanni Gaudesi

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*