Sanremo dimentica ” Gli angeli del mare”

Sanremo è il palcoscenico che per una settimana all’anno mette in risalto una parte d’Italia. In queste serate, opportunamente si è ricordata la tragedia di Rigopiano.
Sono stati invitati sul palco gli uomini delle forze armate e delle forze di polizia che hanno partecipato ai soccorsi. Ma all’appello manca il piccolo “Nemo” con a bordo i suoi grandi uomini.
Nemo è il nome del l’elicottero della Guardia Costiera che, con il suo equipaggio di blu vestito, non ha esitato a decollare in condizioni proibitive per prestare soccorso alle vittime della slavina. Cosme nel film il piccolo pesciolino non ha temuto nulla pur di compiere la propria missione.
Gli uomini e le donne della Guardia Costiera non hanno bisogno di essere “ricordati” ma meritano il giusto rispetto.

Volare tra le montagne con condizioni meteo proibitive non è lo stesso che volare in mare. Eppure nessuno si è rifiutato di farlo, anzi, le missioni sono state continue, nel silenzio più assoluto. Ma stasera non citando gli “angeli del mare ” il silenzio fa un rumore assordante, un rumore che copre la musica del festival. L’unica cosa certa è che domani qualunque cosa succeda lì ritroveremo di nuovo in azione come “cavalieri silenti” in un mondo forse troppo abituato al rumore.

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*