Al via il Festival della Città Educativa

una settimana di incontri, laboratori, attività ludiche per una Palermo in cammino

Prende il via oggi alle 16,30, con l’inaugurazione e l’apertura dei lavori
presso la Sala De Seta dei Cantieri Culturali alla Zisa, la seconda
edizione del Festival della Città Educativa, una settimana di incontri,
laboratori, attività ludiche per una Palermo in cammino, che si concluderà
domenica 20 novembre.

Si tratta di un fitto calendario di iniziative organizzate dal Laboratorio
Cittadino “Palermo Città Educativa” del Comune di Palermo. Nelle botteghe,
gazebo, spazi espositivi e postazioni fisse, opportunamente allestiti, si
alterneranno studenti, docenti, operatori del terzo settore,
professionisti, funzionari e amministratori del mondo del no profit.

Il programma di oggi prevede progetti di educazione alimentare e stradale
nell’infanzia attraverso il gioco, dimostrazioni di manovre disostruttive
indirizzate a genitori ed addetti ai lavori, alfabetizzazione emotiva,
gruppo di lavoro sui maltrattamenti ed abusi dell’infanzia. Non mancheranno
attività divulgative e di laboratorio e la realizzazione di orti in
miniatura.

Domani, martedì 15 novembre, presso la Sala de Seta, si svolgerà la prima
giornata per la promozione del successo scolastico e formativo, a cura del
tavolo “Dispersione scolastica” del Laboratorio Palermo Città educativa.
Nutrito calendario di appuntamenti presso le “Botteghe” (da “il sentiero
del riciclo”, percorso ludico per imparare a fare al raccolta
differenziata, alla proiezione del cartone animato “Peo”, a workshop,
attività di laboratorio ed altre iniziative indirizzate alle mamme in
gravidanza ed alla salvaguardia del territorio) ed i Gazebi (con attività
manipolative, ludico-ricreative e divulgative). Non mancherà la
realizzazione di orti in miniatura e l’educazione stradale attraverso il
gioco. Infine, dalle ore 9.30 alle 13.00, sarà possibile visitare uno
spazio espositivo, il “Lapa Teatro” Ditirammu, un motocarro ape adibito a
teatro ambulante.
Giovanni Gaudesi

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*