CELEBRAZIONE DELLA SANTA MESSA IN SUFFRAGIO DEL V.BRIG. DOMENICO INTRAVAIA, MEDAGLIA D’ORO DI VITTIMA DEL TERRORISMO E CROCE D’ONORE ALLE VITTIME DI ATTI DI TERRORISMO

MONREALE (PA): stamane, alle ore 11:00, si è celebrata presso la Chiesa di San Castrense, patrono della cittadina normanna, una messa di suffragio in ricordo del V.Brig. Domenico INTRAVAIA , caduto in Nassiriya il 12 novembre 2003.

Alla Santa Messa, officiata da Don Salvatore FALZONE, cappellano militare della Legione Carabinieri Sicilia, hanno partecipato i familiari della vittima, il Comandante della Legione Carabinieri Sicilia, Generale di Brigata Riccardo GALLETTA, e il Vice Sindaco del comune normanno, Giuseppe CANGEMI. Erano altresì presenti la Sezione monrealese dell’Associazione Carabinieri in congedo e una rappresentanza del Cobar legionale.

Al termine della celebrazione, la voce innocente dei piccoli alunni del locale Istituto Comprensivo Statale “Francesca Morvillo” ha echeggiato nell’intero abside diversi pensieri rivolti alla Benemerita e al loro eroe concittadino.

Se ne riportano alcuni:

 

PACE SOLO PACE

Noi vogliamo la Pace!

Per questo motivo vogliamo continuare ad onorare

Il brigadiere Domenico Intravaia e tutti i nostri caduti

Perché sono morti per un mondo più giusto

un mondo dove uomini e donne possano vivere senza il terrore di morire

un mondo dove i bambini possano trovare il sorriso

e possano guardare con serenità al loro futuro.

 

PER NON… DIMENTICARE

Tredici anni or sono

che i nostri militari

in Iraq andati

non sono più tornati.

la forza e il coraggio dimostrati

dalla nostra mente non verranno mai cancellati

 

E’ facile riconoscere in questo mondo logoro uomini davvero speciali che con il loro straordinario coraggio, la loro grande umanità, hanno tentato invano di riportare pace e serenità tra il popolo iracheno in quel lontano novembre 2003.

Carabinieri devoti al loro lavoro, fedeli alla propria missione ma anche semplicemente padri, fili, fratelli, zii.

che oggi noi con onore ricordiamo

e con orgoglio chiamiamo EROI

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*