Porticello: ritrovamento ordigno bellico

 

GUARDIA COSTIERA-CAPITANERIA DI PORTO DI ROMA RIPRESE IN MARE APERTO DELLE MOTOVEDETTE DI STANZA A FIUMICINO A SUPPORTO DEL PATTUGLIATORE CP906 "CORSI" NAVE UTILIZZATA PER LA SORVEGLIANZA DELLE COSTE DEL TERRITORIO NAZIONALE. ALCUNI MOMENTI A BORDO E USCITA DAL COMANDO DELLA CAPITANERIA DI PORTO DI ROMA FIUMICINO

E’ stato ritrovato nelle acque antistanti il porto di Porticello, un grosso ordigno risalente alla seconda guerra mondiale. L’ordigno, adagiato sul fondo del mare non costituisce pericolo in quanto privo di innesco.

La Guardia Costiera di Porticello, guidata dal Tenente di Vascello (CP) Giulia TASSONE, oltre a coordinare le operazioni di recupero da parte del Nucleo SDAI, ha interdetto, per sicurezza l’area con apposita ordinanza e intensificato i controlli sul sito.

tosto-caffeL’ordigno verrà recuperato nella giornata odierna e fatto brillare, probabilmente nella giornata di domani, in un area idonea alle operazioni di brillamento. Non è la prima volta che a Porticello vengono recuperati ordigni bellici, sono note le vicende che negli anni passati hanno portato all’arresto di un pescatore che avrebbe fornito  il tritolo per le stragi di Capaci e Via D’Amelio.




Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*