Randazzo: allarme carbonchio ematico

il-grillo-parlante

E’ stata emessa in data 13 ottobre u.s. un ordinanza del Comune di Randazzo, che segnala la presenza di carbonchio ematico nel territorio comunale. L’ordinanza contiene una serie di norme che tendono a circoscrivere il pericolo di contaminazione. Tra le precauzioni o meglio ancora prescrizioni per la tutela della salute dell’uomo vi è anche il divieto assoluto di raccogliere i prodotti del sottobosco nella zona infetta come, ad esempio verdure e, soprattutto, funghi. 

      tosto-caffeIl carbonchio è un germe resistentissimo , perché produce spore che, nell’acqua bollente e nel vapore acqueo , vengono uccise solo dopo 2-7 minuti, resistendo anche per ore ai comuni disinfettanti.

I germi possono trovarsi nel suolo, nell’acqua, sulle erbe o nei foraggi, oppure essere trasportati da insetti, e penetrare nell’organismo con gli alimenti o col pulviscolo inspirato, o attraverso una puntura o una lesione di continuo della pelle o delle mucose.

L’uomo può infettarsi per diretto contatto con animali carbonchiosi, con pelli, lane e altri materiali provenienti da questi animali. Mentre negli animali molto recettivi (bovini, equini, ovini) il germe carbonchioso provoca infezioni generalizzate mortali (batteriemia), nell’uomo, assai meno recettivo al carbonchio, dà luogo a processi per lo più localizzati alla cute (carbonchio esterno), o all’apparato bronco-polmonare e digerente (carbonchio interno) – fonte Enciclopedia Treccani.”




Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*