Diverrà un reperto museale lo scheletro della balena spiaggiata ad Aspra

14689705_10206447847627603_473956666_o E’ intervenuta anche l’amministrazione comunale,  stamani, con il comando della polizia municipale, l’Asp, la capitaneria di porto e l’istituto zoo profilattico, a seguito del ritrovamento della balenottera, spiaggiata sulla costa asprese.

Il cetaceo, lungo quasi dieci metri, è stato ritrovato  morto questa mattina sul litorale della costa di Aspra, all’altezza del campo sportivo. La balenottera probabilmente ha smesso di vivere perché colpita dalle eliche di un grosso natante come si desumerebbe dallo squarcio sul dorso dell’animale.

L’amministrazione ha deciso, a fini didattici di usare lo scheletro del cetaceo, che potrà essere visitato in un costituendo museo del mare o in una zona espositiva da individuare.

La scelta dell’amministrazione, appreso oramai che per il povero animale non si poteva far più nulla, è dipesa anche dal fatto che oltre che per scopi didattici e scientifici, i costi di smaltimento della carcassa sarebbero di gran lunga superiori a quelli di riutilizzo dello scheletro dell’animale.

A tal fine il cetaceo sarà inviato domani all’Università di Padova, al Dipartimento di Scienze sperimentali e Veterinarie dell’ateneo,  dove si occupano, tra l’altro,  anche della gestione dei cetaceo spiaggiati  e di  problematiche relative alla musealizzazione dei reperti.


M.Mancini

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*