Festival dell’Ingegno

Oggi al Teatro Massimo la prima edizione organizzata dal Comune in collaborazione con l'Università

fdi_4-624x300In un gremito Teatro Massimo, mille studenti delle scuole
superiori e universitari hanno partecipato alla presentazione del
regolamento del 1° Festival dell’Ingegno, il concorso di idee promosso da
Comune e Università di Palermo, che coinvolge i giovani, di età compresa
tra i 16 e i 39 anni, in una vera e propria sfida alla ricerca di percorsi
innovativi per la crescita e lo sviluppo locale.

A proporre le linee di ricerca e dei bisogni con i quali misurarsi alle
ragazze e ai ragazzi d’ingegno sono state aziende partecipate del Comune di
Palermo, Multinazionali e PMI.

Entro il 31 gennaio 2017 i partecipanti potranno iscriversi e inviare le
proposte operative sviluppate in grado di aprire ulteriori prospettive di
sviluppo per le aziende e al contempo di creare valore per il territorio.

Alle idee migliori spetteranno i premi messi in palio dalle aziende, che
valuteranno direttamente il talento e la creatività dei giovani.

Con il Comune di Palermo, e in particolare modo con l’Assessorato alle
Attività Produttive” ha commentato il Rettore Fabrizio Micari – stiamo
facendo uno straordinario lavoro di consolidamento delle attività messe in
campo già lo scorso maggio, raccogliendo dalle grandi imprese, dalle
partecipate del Comune, dalle pmi locali, risposte di grande
entusiasmo. La partecipazione dei tanti attori dell’ingegno del nostro
territorio dimostra quanto sia grande il desiderio di misurarsi con il
cambiamento per mettere a frutto le risorse e la creatività dei nostri
giovani. Ritengo – conclude Micari – che ‘Palermo città universitaria’ sia
pronta a raccogliere e vincere le sfide che ci attendono.”

“Abbiamo messo in moto una manifestazione – dichiara l’Assessore alle
Attività Produttive Giovanna Marano – in cui le imprese possano mostrare
interesse nei confronti del talento locale. Possano provare a mettere
l’ingegno a disposizione della propria realtà aziendale, creando
opportunità per i giovani. Siamo convinti che il rapporto tra territorio,
conoscenza e imprese vada rafforzato, perché cultura e futuro evolvano
insieme, verso un nuovo modello di sviluppo del nostro territorio che
incoraggi le nostre ragazze e i nostri ragazzi a cimentarsi sempre più
nella creazione d’impresa. Abbiamo scelto – continua Marano – un meccanismo
concorsuale che crei una relazione diretta di dialogo tra giovani ed
aziende. Multinazionali o piccole imprese potranno così valutare,
selezionare e premiare i più meritevoli aprendosi al loro contributo e
contaminando il territorio con le loro ‘buone pratiche’.”

Per il Sindaco Leoluca Orlando, “si conferma la grande sintonia e
l’importante collaborazione fra l’Università e il Comune, in questo caso
affiancati da importanti aziende con l’obiettivo di dare visibilità e
mettere a frutto l’ingegno e le qualità dei nostri giovani.Questo festival
è la conferma di cultura che attraversa la città.
Un cambiamento culturale aperto ai giovani e alla valorizzazione dei
talenti; un cambio rivolto anche al rapporto fra istituzioni aziende, un
rapporto sempre più proficuo di spunti e opportunità”.

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*