AVVISO AI CONTRIBUENTI SU FATTURAZIONE TARI

Un esiguo numero di contribuenti, a causa di un errore di sistema, ha ricevuto la fattura della Tari errata. Di questi, molti hanno già provveduto a recarsi presso l’ufficio tributi comunale e ricevuto l’esatta bolletta. L’ufficio comunque, sotto la direzione apicale di Giovanna Zizzo, fa sapere che già sono stati inviati i modelli F24 corretti a chi, nei giorni scorsi, ha ricevuto quelli errati.

La bolletta Tari è così suddivisa: prima rata che ammonta al 40% dell’importo pagato nel 2015,seconda rata che ammonta al 20% e terza rata sempre del 20% . La quarta rata, se è dovuta, si avrà dopo l’approvazione del piano finanziario predisposto dalla direzione VIII lavori pubblici.

La Direzione sesta, inoltre, specifica che la scadenza delle rate non è perentoria perchè trattasi di avviso bonario, l’importante è pagare entro la scadenza dell’ultima rata, che è il 31 dicembre 2016.

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*