Rap Villa Sofia-Cervello. Siglato accordo per avvio Raccolta Differenziata

Arriva il servizio di raccolta differenziata all’Azienda Ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello.

Il Direttore generale Gervasio Venuti e il Presidente dalla Rap Roberto Dolce
hanno siglato ieri  l’accordo operativo che segna l’avvio dalla raccolta
“porta a porta” presso i presidi ospedalieri di Villa Sofia, del Cervello e
del Cto. “Anche un’Azienda dal forte impatto nel tessuto cittadino come
Villa Sofia-Cervello ” sottolinea Venuti ” entra dunque in questo ciclo
virtuoso e contribuirà a innalzare i numeri di un servizio fondamentale per
riportare il sistema verso un equilibrio che tutti auspichiamo.  Abbiamo
offerto alla Rap la massima disponibilità in termini di spazi e di
personale per garantire la migliore riuscita del servizio”.

“Siamo ben lieti ” afferma Dolce – che anche un’Azienda così importante nel
panorama metropolitano, avvii questo percorso, lanciando fra l’altro un
segnale importante a tutti i suoi dipendenti e ai numerosi utenti, affinchè
il cammino che la Rap ha intrapreso per giungere ad una radicale svolta nel
ciclo di produzione e trattamento dei rifiuti, possa trovare terreno
fertile e concreta attuazione. Nell’ambito dell’incontro si è avviato
anche, una ipotesi di raccolta differenziata che possa interessare gli
archivi cartacei da dismettere dell’azienda che si inquadra in un’altra
iniziativa della Rap che offre agli Enti pubblici  e ai gestori di archivi
la possibilità della raccolta con un servizio dedicato per il ritiro”.

La differenziata per Villa Sofia-Cervello prevede la “classica” raccolta di
carta,cartone,vetro, plastica e metallo, e secondo un passaggio graduale,
anche la frazione organica proveniente dai residui di pasti distribuiti nei
tre presidi. La Rap fornirà in comodato d’uso gratuito un congruo numero di
contenitori carrellati bianchi per la frazione cellulosica, verdi per il
vetro, marroni per l’organico, che saranno collocati al piano terra dei tre
presidi in luoghi facilmente accessibili, mentre la frazione costituita da
plastica e metalli sarà consegnata in appositi sacchi in plastica trasparenti.

Annalisa Martorana

Facebooktwittergoogle_plusmail




Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.