Continua la battaglia dell’amministrazione per far funzionare la raccolta differenziata. Scattano anche le multe

La raccolta differenziata continua ma non ancora tutti i cittadini si sono adeguati e l’amministrazione comunale corre ai ripari con controlli a tappeto.

Tra mille difficoltà di tipo oggettivo, proprie di un servizio nuovo cui ci si deve abituare tutti, la raccolta differenziata è decollata ma, nonostante tanti cittadini ligi al dovere, per altri il senso civico continua ad essere latente.

Diverse segnalazioni da parte degli stessi bagheresi sono arrivate alla polizia municipale, nei confronti di altri cittadini che, nonostante  abbiano le isole ecologiche nei pressi della propria abitazione, abbandonano i rifiuti per strada.

Già da qualche giorno si sono intensificati i controlli della polizia municipale e con essi anche le multe. La sanzione pecuniaria minima ammonta a 51 euro per gli abbandoni o conferimento di rifiuti fuori orario; ma con l’entrata in vigore dell’ordinanza di ieri che estenderà la raccolta porta a porta dal 29 agosto a tutto il territorio comunale,  secondo quanto disposto dall’art.255 del D.lgs n.152 del 03/04/2006, le multe varieranno dai 300 fino ai 3.000 euro e se l’abbandono riguarda rifiuti pericolosi, la sanzione amministrativa è aumentata fino al doppio.

La polizia municipale coordinata dal tenente Salvatore Pilato ha elevato multe nella sola giornata di oggi, 28 luglio, per 700 euro e tra ieri ed oggi per circa 1.200 euro solo per i conferimenti di immondizia fuori orario.

La vigilanza sarà continua anche grazie a diverse telecamere installate sia nei pressi delle isole ecologiche che in punti caldi della città.

E a proposito di punti caldi le zone dove sono state elevate il maggior numero di sanzioni sono nei pressi dello svincolo autostradale, in via del Convento ed anche in via Mattarella che sebbene bonificata nelle scorse ore viene spesso presa di mira per abbandoni di rifiuti in maniera indiscriminata, dei casi si sono registrati anche in via Papa Giovanni XIII dove sono state portate avanti anche operazioni di repressione di venditori ambulanti: 30 i verbali elevati negli ultimi due giorni per 160 euro ciascuno.

La polizia municipale anche se in servizio dalle ore 8 alle ore 20.00, in deroga al regolamento di PM sta anche effettuando lavoro straordinario alle 6 o alle 7 del mattino per ulteriori controlli.

M.M.
Ufficio stampa

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*