DETENEVA IN CASA HASHISH E MARIJUANA

CINQUE PIANTE DI CANNABIS INDICA

PALERMO: Nel tardo pomeriggio di martedì, a Palermo, i Carabinieri della Stazione Resuttana Colli, nell’ambito di un delicato servizio antidroga, traevano in arresto un giovane pusher identificato in Pupella Alessandro, nato a Palermo classe 1990, abitante in via Imperatore Federico, disoccupato, volto noto alle forze dell’ordine.

Al fine di dare corso alle indagini di Polizia Giudiziria, i militari dell’Arma decidevano di eseguire una perquisizione presso l’abitazione di taleAlessandro Pupella abitante al terzo piano di via Imperatore Federico dove presumibilmente occultava una quantità di sostanza stupefacente.

Giunti all’interno dell’appartamento ed avuta la presenza del genitore, gli veniva chiesto dove fosse il proprio figlio Alessandro. Il genitore riferiva che non era in casa e che comunque se si doveva effettuare un controllo si poteva procedere. Alle ore 13.40 circa, iniziavano le operazioni di perquisizione, le quali davano esito positivo in quanto all’interno della stanza da letto in uso al giovane Alessandro, veniva rinvenuta della sostanza stupefacente all’interno della cassettiera del comodino, inoltre due bilancini di precisione, un coltello multiuso ed un paio di forbici, entrambi con le lame intrise di sostanza di colore marrone, nonché la somma in contante di € 2.860, presumibile provento illecito, il tutto sottoposto a sequestro.

A specifica domanda posta al genitore, questi rispondeva di non sapere nulla circa la sostanza stupefacente rinvenuta, mentre rimaneva sbalordito circa la quantità della stessa rinvenuta pari a 316 grammi di hashish suddivisa in panetti e ovulo e singole dosi, pari a grammi 75 di marijuana.

Alle successive ore 14.30 circa giungeva presso l’abitazione il Pupella Alessandro, assistito dal proprio legale di fiducia, il quale a specifica domanda riferiva che la sostanza rinvenuta era di sua proprietà ed i soldi erano regali dei parenti.

Atteso ciò il prevenuto, alle ore 14.50 circa veniva tratto in arresto e condotto presso questi uffici ove si provvedeva a darne comunicazione alla competente Autorità Giudiziaria, la quale disponeva che il Pupella Alessandro venisse condotto presso la propria abitazione per essere sottoposto agli arresti domiciliari in attesa di essere tradotto nella giornata di ieri presso il Tribunale di Palermo e giudicato con rito direttissimo. Dopo la convalida dell’arresto, l’interessato su disposizione del G.I.P. è stato sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari.

La sostanza stupefacente rinvenuta sarà inviata al L.A.S.S. del Comando Provinciale Carabinieri di Palermo al fine di stabili l’esatto principio attivo delle stesse.

Contestualmente, nel corso di un’altra attività antidroga, sempre i Carabinieri della Stazione Resuttana Colli hanno fatto irruzione presso l’abitazione diD. m., palermitano classe 1959, abitante in via Lungomare Cristoforo Colombo, dove a seguito di perquisizione veniva rinvenuta una piantagione indoor, costituita da nr. 5 (cinque) piante di Cannabis Indica auto fiorente nana, poste ad ornamento sul balcone di casa sottoposte a sequestro. Diversamente, le piante erano state esposte al sole direttamente, indispensabile per la crescita degli arbusti di un’altezza di circa 50 centimetri. L’interessato è stato pertanto denunciato in stato di libertà, con l’accusa di detenzione e produzione di sostanze stupefacenti.

FOTO DEI CARABINIERI DELLA STAZIONE RESUTTANA COLLI E DROGA SEQUESTRATA - 2 thumbnail_PUPELLA Alessandro

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*