LITE IN FAMIGLIA SFOCIA IN TRAGEDIA. DECEDUTO UN 68ENNE COLPITO DA UN’ ARMA DA FUOCO.

I CARABINIERI ARRESTANO UN 49ENNE

PALERMO: A seguito di una lite in famiglia è stato richiesto l’intervento di “una gazzella” del Nucleo Radiomobile.

Giunti sul posto, in largo Pozzillo, quartiere Borgo Nuovo, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno trovato riverso in strada il corpo di un 68enne che è stato attinto da un ‘arma da fuoco al capo.

Ad esplodere il colpo, LO MONACO Francesco, nato a Palermo, classe 1967 che, dopo essersi barricato in casa ed avere gettato la pistola utilizzata, una beretta calibro 7.65, in un giardino adiacente, è stato arrestato per il reato di omicidio aggravato e tentato omicidio.

Nell’occorso il figlio del 68enne è rimasto ferito da arma da fuoco in regione lombare con proiettile ritenuto e trasportato all’Ospedale  “Villa Sofia-Cervello”   di Palermo non in pericolo di vita.

Da una prima ricostruzione, la lite sarebbe scaturita da dissidi tra vicini.

Al termine degli adempimenti di rito LO MONACO  è stato tradotto presso la casa circondariale “Pagliarelli” di Palermo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria

Facebooktwittergoogle_plusmail




Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.