CAMPIONATO ITALIANO ASSOLUTO VELA D’ALTURA – PALERMO 2016

– Alla prima “chiusura” delle iscrizioni le barche sono già a quota 53

– Le previsioni degli organizzatori: arriveremo a 65 barche e sarà record

– Lo “scudetto” della vela d’altura si assegna a Palermo dal 26 al 30 luglio

Tutti a Palermo per il Campionato Italiano di Vela d’Altura. Sembra quasi un “mantra” che si sta propagando nell’ambiente, che sta spingendo molti a darsi appuntamento sul mare del capoluogo siciliano, dal 26 al 30 luglio per il Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura, la regata-clou che chiude la stagione consegnando agli annali alcuni titoli di “campione italiano”.

A confermarlo c’è il primo dato sugli iscritti, alla data del 21 giugno – scadenza entro la quale era possibile perfezionare l’iscrizione con uno sconto del 30% – una sorta di primo step organizzativo: la lista, che è anche pubblicata sul sito ufficiale del campionato (www.campionatoitalianoaltura2016.it) contiene infatti ben 53 barche, già oltre il limite fisiologico delle ultime edizioni.

E c’è da dire che gli organizzatori hanno già segnalazioni concrete di iscritti aggiuntivi, che prudentemente stimano in altre 10 barche. Insomma prende corpo l’ipotesi affascinante e spettacolare di un Campionato Italiano di Vela d’Altura con 65 yacht in mare a Palermo. Facile immaginare l’impatto a colpo d’occhio, e anche le implicazioni organizzative, nel solco dell’ospitalità della tradizione locale.

Tra gli iscritti si va dalle barche più grandi (i due Mylius Ars Una di 15,32 metri, e Milù di 14,50, affiancati dal Sydney 46 Stella di 14,28 e dallo Swan 45 Aphrodite di 13,82), al resto della flotta con due Swan 42 (Be Wild e Selene), tre X41 (Sideracordis, Le Coq Hardì e Curaddau III), tre Grand Soleil 37 (Sagola Biotrading, Valhalla e Zigozago), e il grosso con tanti scafi tra 11 e 12 metri, molti First Beneteau, Elan, Dufour, Italia Yachts, guidati dal pluridecorato Scugnizza (NM38S), fino al più piccolo della flotta, il First 31.7 Brainstorm che viene da Milano. E come detto, altre barche sono attese, così come grandi nomi della vela.

ORGANIZZAZIONE E FACILITAZIONI AI PARTECIPANTI

L’organizzazione del Campionato Italiano Assoluto di Vela d’Altura di Palermo 2016 è affidata ai Circoli Riuniti di Palermo, sodalizi che uniscono storia ed esperienza: Club Canottieri Roggero di Lauria, Circolo della Vela Sicilia, Società Canottieri Palermo, Centro Velico Siciliano, LNI Palermo, Yacht Club Mediterraneo, e la co-organizzazione dello stesso Comune di Palermo.

Il campionato Italiano non è l’unica grande regata velica nell’area in questa stagione: per questo gli organizzatori hanno organizzato una serie di facilitazioni logistiche per mettere in rete il Campionato Nazionale Basso Tirreno e Ionio che si è svolto a Cefalù dal 2 al 5 giugno scorso, organizzato da Velaclub Cefalù e LNI Palermo; la Regata dei 5 Fari, tappa del campionato italiano Offshore che si snoda dal 1 al 3 luglio tra Palermo, Ustica e le isole Egadi, organizzata dalla Società Canottieri Palermo; e infine la prestigiosa XII Palermo-Montecarlo con partenza il 21 agosto. Gli armatori potranno mantenere gli ormeggi per le varie regate.

 

 

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*