“io non pago”, la storia di Gianluca Maria Calì

Sotto l’egida della Giustizia, nella stanza convegni di villa Sant’Isidoro, domenica 20 dicembre è stato presentato il libro “Io non pago, la stra-ordinaria storia di Gianluca Maria Calì”, un evento che si colloca all’interno della III edizione del “Legality Mob” di Bagheria, fondato da Federica Colletta.
La storia di Calì già abbastanza nota e narrata all’interno del libro, è quella di un imprenditore siciliano che non si è voluto piegare al pizzo e alla mafia, intraprendendo così una battaglia che ha avuto inizio nell’aprile del 2011 e che ancora non accenna a finire.
Ma la storia di Calì non è solo quella di un uomo che continua a fare i conti con la mafia, è anche quella di un uomo che ha avuto l’orrore di conoscere quella parte di Stato colluso con la mafia, quella porzione di istituzioni filomafiose e avvelenate da un eccesso di burocrazia, che spesso lo hanno lasciato isolato e solo.  Ma nonostante sia stato ucciso psicologicamente ed economicamente dalla mafia, Gianluca Maria Calì non si pente di nulla e continua a lottare rimanendo fedele ai suoi ideali di legalità.
L’evento è stato presentato dall’artista Elisa Martorana ed organizzato in collaborazione con Bottega d’Arte di Pina Castronovo.

Villa Sant'Isidoro Calì alle iene Calì con il suo libro e Grasso Calì e il suo libro

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*