Palermo: 50 dipendenti Randazzo a rischio

Cresce la disoccupazione giovanile

Gli uffici amministrativi di Randazzo a Palermo saranno destinati alla chiusura e verranno trasferiti a Bologna. Tale decisione è stata presa in seguito all’acquisizione della società palermitana da parte dell’azienda Avanzi, la cui sede amministrativa si trova a nel capoluogo dell’Emilia Romagna. Questa scelta rischia di lasciare senza lavoro i 50 dipendenti impiegati al momento negli uffici di Palermo, o almeno coloro che non potranno trasferirsi dalla Sicilia a Bologna.

I lavoratori a rischio sono già pronti allo sciopero in via Ruggiero Settimo, affiancati dai sindacati che chiedono delle garanzie almeno per i dipendenti di lungo corso, ma qualunque richiesta sembra essere respinta dai dirigenti aziendali, fermi nella volontà di trasferire l’intera amministrazione a Bologna senza sottostare ai compromessi proposti dai sindacati.

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*