Cuffaro torna in libertà

Dopo 4 anni e 11 mesi scontati nel carcere romano di Rebibbia, Salvatore Cuffaro, ex governatore della Sicilia, ritorna in libertà. Le porte del carcere si sono aperte per lui domenica 13 dicembre, mentre tutti i Siciliani festeggiavano a suon di arancine (o arancini) Santa Lucia. Presidente della Regione Sicilia dal 2001 al 2008, nel 2011 Cuffaro era stato condannato in Cassazione a sette anni di reclusione per favoreggiamento alla mafia e per violazione del segreto istruttorio, pena ridotta successivamente per buona condotta. Felice di aver riacquistato la propria libertà, Cuffaro, appena uscito dal carcere, non esita a condannare la mafia, paragonandola ad un cancro metastatizzato e afferma non di voler più continuare in politica, ma di volersi dedicare solo ad attività di volontariato volte a migliorare le condizioni dei detenuti e ad offrire le proprie conoscenze mediche nel Burundi in Africa.

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*