La Selinunte greca ricostruita in 3D

“Selinunte, città tra due fiumi”, è questo il titolo del documentario realizzato da Alessandra Ragusa e Antonino Pirrotta, prodotto dalla Grafimated Cartoon in collaborazione con la Regione Sicilia, e presentato questo pomeriggio alle 18 presso il cinema Rouge et Noir di Palermo.
Il film documentario ricostruisce in 3D e in 2D la Selinunte greca, fondata intorno alla metà del VII secolo a.C. e distrutta da Cartagine nel 408 a.C. durante una delle sue incursioni in Sicilia. Non è la prima volta che la moderna tecnologia informatica e l’Archeologia s’incontrano per una maggiore comprensione del passato, e la ricostruzione di Selinunte è solo una delle diverse città antiche che sono state riportate in vita attraverso l’esperienza digitale.
Nel corso dei 242 anni di vita la Selinunte greca era diventata una importante polis del mondo greco occidentale oltre ad essere una città di frontiera insieme con Imera – l’antica Termini Imerese – ad occidente delle quali si estendeva sull’isola un’egemonia propriamente cartaginese. Ad aver provocato la distruzione e la decadenza di Selinunte fu Cartagine, chiamata in causa da Segesta, principale rivale della città selinuntina.

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*