GIORNATA CONTRO LA VIOLENZA ALLE DONNE

CONFERENZA STUDIO A PALAZZO BUTERA L’INCIPIT DELLA VIOLENZA: LE DIFFERENZE DI GENERE

BAGHERIA: L’amministrazione comunale, in occasione della giornata internazionale contro la violenza alle donne, ha organizzato una giornata di studio dal titolo “L’incipit della violenza: le differenze di genere” che si svolgerà mercoledì 25 novembre dalle 9.30 alle ore 17.30 nella sede istituzionale di rappresentanza a palazzo Butera.

d organizzare la manifestazione la cooperativa sociale “Nuova Generazione” con la collaborazione del Comune di Bagheria ed il patrocinio dell’Ordine degli Psicologi della Regione Siciliana

l programma prevede tra i saluti istituzionali: il dirigente del dipartimento regionale del dipartimento della Famiglia e delle Politiche sociali Maria Antonietta Bullara, gli assessori comunali alle Politiche Sociali Maria Puleo e alla Pubblica Istruzione Romina Aiello.

In mattinata si svilupperanno le relazioni della responsabile della Comunità e Centro di ascolto per donne vittime di violenza della cooperativa Nuova generazione Tiziana Tobia, del giudice del tribunale civile di Termini Imerese Monica Stocco, di Manuela Samperi docente della Scuola di specializzazione in Psicodramma freudiano, della dirigente della scuola Giovanni XXIII di Trabia Maria Letizia Gentile, della dottoressa Viviana Beninati docente di scuola della specializzazione in Psicoterapia sistemico relazionale. Coordinerà i lavori Sonia Tinti Barraja consigliere dell’ordine degli Psicologi della Regione Siciliana.

Nel pomeriggio si svolgeranno dei tavoli di lavoro all’interno dei quali verranno portati i dati del fenomeno rispetto al proprio territorio o ente professionale. I tavoli serviranno a suggerire azioni operative concrete per meglio contrastare il fenomeno della violenza alle donne. I lavori si concluderanno con la condivisione in gruppo allargato dei lavori dei singoli gruppi.

La giornata dedicata a questo annoso tema si concluderà anche con la sottoscrizione di un protocollo di intesa per includere eventuali nuovi partners della rete Contro la violenza di genere costituita già da diversi stakeholder.

Intanto il Comune sta già realizzando azioni concrete: è in fase di definizione il procedimento che vedrà sorgere un centro antiviolenza (l.r. n° 3/12) presso un bene confiscato alla criminalità organizzata e trasferito al patrimonio indisponibile del Comune di Bagheria.

m.mancini
ufficio stampa

 

violenza-di-genere-manifesto-A3-2-1

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*