Allagamento Via Meli, il Sindaco di Ficarazzi chiede udienza al Ministro Alfano

Già nel 1993 il Comune di Ficarazzi con allora Sindaco Giuseppe Macchiarella, in qualità di ente capofila, aveva stilato un protocollo d’intesa con la Regione Siciliana unitamente ai Comuni di Villabate e Misilmeri, interessati da un sistema unico di convogliamento delle acque verso Ficarazzi, a valle; da una collaborazione tecnico- amministrativa tra i Comuni è nato un progetto che prevede il rifacimento dell’attuale emissario delle acque piovane con un collettore di misura più adeguate alle esigenze del territorio come oggi si presenta nel suo sviluppo urbanistico. Ma dopo le varie vicessitudini che la storia ci racconta tutto rimase li fermo. Adesso sono passati la bellezza di ventidue lunghissimi anni di allagamenti che attanagliano Via Meli e Via Libertà, in occasione delle piogge abbondanti.

In passato, il Comune di Ficarazzi ha istituito più volte tavoli tecnici, ai quali ANAS, Prefettura e Rappresentanze regionali non hanno mai preso parte, malgrado fossero stati ufficialmente invitati dal sindaco stesso.

Vani sono stati negli anni gli ulteriori tavoli tecnici che si sono susseguiti con gli altri comuni interessati che hanno portato solo a discussioni sterili senza alcun esito lasciando sempre Ficarazzi attanagliata dal problema allagamenti.

Proprio per questo l’attuale Sindaco di Ficarazzi Avv. Paolo Francesco Martorana ha richiesto udienza e sarà ricevuto giorno 30 Settembre 2015 dal Ministro Alfano per esporre al Ministro Alfano le argomentazioni tecniche e amministrative riguardo i pesanti disagi a cui andrebbe incontro la cittadinanza, al fine di rendere il ministero dell’Interno consapevole riguardo alle condizioni della rete fognaria di Via Meli – Via Libertà e raggiungere insieme eventuali soluzioni. Durante l’incontro il Sindaco di Ficarazzi metteràa a conoscenza del Ministro Alfano circa le falle di una rete fognaria, risalente agli anni settanta e ormai insufficiente al servizio che dovrebbe svolgere.

“Non intendiamo creare facili allarmismi ma non vogliamo neanche ritrovarci a soccorrere vite umane a causa degli allagamenti; per questo sottoporremo la questione con consapevolezza e scrupolosità, nell’interesse della cittadinanza…“, queste le parole del primo cittadino di Ficarazzi a pochi giorni dell’incontro istituzionale.

Facebooktwittergoogle_plusmail

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*